viale Luigi Monaco 12/x Caltanissetta | tel. 0934 554287

 
studio medico
 

Neurologia > dott.ssa Luisa Giglia

Dott.ssa Luisa Giglia

Già direttore incaricato e facente funzioni dell’Unità Operativa di Neurologia dell’Azienda Ospedaliera Regionale “S. Elia” di Caltanissetta dal 1997 al 2008. Si è laureata in Medicina e Chirurgia nel 1973 con lode presso l’Università di Palermo. Specializzata in Psichiatria presso l’Università di Milano, sotto la direzione del prof. Carlo Lorenzo Cazzullo e in Neurologia presso l’Università di Palermo, sotto la direzione del prof. Federico Piccoli.

Ha svolto l’attività professionale presso la Divisione di Neurologia dell’Ospedale Civile “Alto Garda e Ledro” di Arco (TN); presso la Divisione di Neurologia dell’Ente Ospedaliero “V. Emanuele Isolamento e Dubini” di Caltanissetta, rivestendo il ruolo di responsabile di strutture tra le più significative come: Responsabile del modulo di Neurofisiopatologia, Responsabile del Centro di riferimento provinciale per lo studio e la terapia della Sclerosi Multipla; Responsabile U.V.A., diagnosi e cura nonché monitoraggio dei piani di trattamento farmacologico per le malattie di Alzheimer; Responsabile della struttura semplice “neuro degenza Day Hospital ricoveri ordinari, attività programmata” dell’A.O.R. “S.Elia” di Caltanissetta.

Ha partecipato ad Attività diagnostica e di ricerca in relazione a problematiche neurologiche con particolare riferimento al Studi Osservazionali come: lo Studio Europeo SITS-MOST (Safe Implementation of Thrombolysis in Stroke-Monitoring Study) ottenendo per la struttura neurologica nissena il riconoscimento di Centro Esperto per l’attuazione della “trombolisi” per il trattamento dell’Ictus ischemico;  lo Studio Nazionale SIRIO condotto da Italian Stroke Forum sull’Ictus Ischemico; lo Studio Nazionale PRIAMO relativo ai pazienti affetti da Parkinson e Parkinsonismi; lo Studio Osservazionale VERA relativo ai pazienti affetti da Sclerosi Multipla ed altri.

 

Ha messo l’ U.O.C. di Neurologia dell’A.O.R. “S.Elia” di Caltanissetta in condizioni di essere autorizzata alla prescrizione e trattamento del Natalizumab nella Sclerosi Multipla. Ed ancora la realizzazione, attraverso la diagnosi di morte cerebrale delll’attività di “Espianto d’organi” dell’ U.O.C. di Anestesia e Rianimazione della stessa A.O.R.

A completamento del proprio profilo professionale si è qualificata collaborando alla redazione di lavori scientifici censiti su Medline.